Un Macello di Conti

Il Comune perde anche in appello per la vicenda Hi Senses. Ciò che viene riportato dai giornali però non è proprio preciso.
La revoca dell’incarico scattò a inizio dello scorso mandato per le molteplici irregolarità e superficialità amministrative che avevano prodotto l’affidamento e un contratto assolutamente sbilanciato, a danno della parte pubblica.
Errori ad oggi al vaglio della Corte dei Conti e che non potevano trovare continuità nella Giunta Scanagatti.
Ovviamente la società in questione faceva legittimamente gli interessi dei suoi azionisti e non doveva certo avere come onere la tutela di quelli dell’amministrazione pubblica.
Pertanto è più che ovvio che non dovesse pagare errori e superficialità di chi ha amministrato la Città dal 2007 al 2012 e che agiva per conto del Comune, il quale si trova oggi a dover pagare quei due milioni.

Vi suggerisco di dare un’occhiata a queste slide esplicative di qualche anno fa.

Comments

comments